AVVISO IMPORTANTE

SI INFORMA CHE LA LEGGE 11 SETTEMBRE 2020 N. 120, CONCERNENTE “CONVERSIONE IN LEGGE, CON MODIFICAZIONI, DEL DECRETO-LEGGE 16 LUGLIO 2020 N. 76”, HA INTRODOTTO LA SANZIONE DELLA SOSPENSIONE DALL’ALBO A SEGUITO DI DIFFIDA AD ADEMPIERE, PER IL PROFESSIONISTA CHE NON PROVVEDA A FORNIRE ALL’ORDINE DI APPARTENENZA IL PROPRIO INDIRIZZO DI POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA.

SI INVITANO PERTANTO TUTTI I MEDICI E GLI ODONTOIATRI ISCRITTI A QUESTO ORDINE, CHE NON ABBIANO ANCORA PROVVEDUTO A DOTARSI E/O A COMUNICARE TALE INDIRIZZO DI POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA (PEC), A PROVVEDERVI NEL PIÙ BREVE TEMPO POSSIBILE, ONDE EVITARE DI INCORRERE NELLA SUDDETTA INEVITABILE SOSPENSIONE.

SI RICORDA CHE PER ATTIVARE LA PEC È POSSIBILE FRUIRE A TITOLO GRATUITO DEL SERVIZIO MESSO A DISPOSIZIONE DALL'ORDINE E CHE LE ISTRUZIONI PER L’ATTIVAZIONE SONO CONSULTABILI SUL SITO WWW.OMCEOBAT.IT

Corona Virus PDF Stampa E-mail

Si invitano tutti i mmg ad attenersi alle direttive ministeriali.

Con triage telefonico i soggetti provenienti dai Comuni interessati dal contagio e senza sintomi vanno segnalati al dipartimento di igiene e tenuti in osservazione domiciliare.

Se sintomatici vanno subito segnalati al dipartimento di igiene.

Chi proviene dalle Regioni con contagio va solo monitorato .

Non inviare nessuno ai P.S. per evitare ulteriori contagi.

Il panico e la cattiva informazione sono il pericolo maggiore

DPCM del 11 Marzo 2020

DPCM del 9 Marzo 2020

 

Ordinanza del Presidente della Regione Puglia del 8 marzo 2020 - 13.26
Ordinanza del Presidente della Regione Puglia del 8 marzo 2020 - 11.30
Ordinanza del Presidente della Regione Puglia del 8 marzo 2020
Ordinanza del Presidente della Regione Puglia del 3 marzo 2020
Piano operativo emergenza Covid-19

Direttive

Scheda Triage Telefonico

 

Nota Regione Puglia del 21/03/2020

COMUNICAZIONE FNOMCEO N 54 - PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI - DIPARTIMENTO DELLA PROTEZIONE CIVILE - ORDINANZA 20 MARZO 2020 - ULTERIORI INTERVENTI URGENTI DI PROTEZIONE CIVILE IN RELAZIONE ALL'EMERGENZA RELATIVA AL RISCHIO SANITARIO